Black Friday & Cyber Week: le nostre previsioni

  • Scritto da In data

Il Black Friday e, più in generale, tutto il periodo promozionale che comprende il Cyber Monday, è diventato ormai un vero e proprio fenomeno retail globale. Il prossimo Venerdì 24 Novembre sarà infatti il giorno più importante per lo shopping online nel mondo occidentale.

Condividi

Appuntamento di punta per tutto l'affiliate marketing, adottato ormai dai mercati digitali non solo americani ma anche europei, il Black Friday ha contribuito anno dopo anno a dare unità e coesione all'intero canale che ha iniziato ad organizzarsi intorno a questo evento.  Cosa ci possiamo aspettare dunque dall'edizione del 2017?

1. La 'retailer creep'.  Questa espressione anglosassone indica un mutamento nelle strategie degli advertiser che, col passare degli anni, hanno iniziato ad anticipare l'orario di inizio delle loro promozioni, sperando di accaparrarsi più consumatori dei propri competitor. Ciò si è dimostrato vero in particolare per i prodotti tech e di elettronica e anche il colosso Amazon ha fatto sua questa tattica.  La media è addiritttura di ben 10 giorni prima del Black Friday ed è anche per questo motivo che Novembre è diventato il mese più importante in termini di performance, sorpassando il vicino Dicembre. 

2.  Anche negli USA il Black Friday sorpasserà il Cyber Monday in termini di revenue generate.  Lo scorso anno il paese che ha dato i natali al Black Friday è stato, ironia della sorte, anche l'unico a non registrare il picco di vendite nella giornata di venerdì ma nel lunedì successivo. Questo perchè tradizionalmente il Black Friday è da sempre concepito come un'esperienza in-store, da vivere negli sconfinati centri commerciali americani. 

 3.  Gli smartphone ruberanno di nuovo la scena a desktop e tablet. Dopo le incredibile performance del 2016, che nelle prime ore del mattino hanno fatto registrare revenue per €1m via dispositivi mobile, sicuramente il 2017 non sarà da meno.

4. La Brexit ha evidenziato l'importanza dei consumatori cross-border. Dopo la svalutazione del pound  a seguito del referendum del Giugno 2016, si è scatenata una vera e propria corsa ai prodotti made in England e questo soprattutto durante il Black Friday ovviamente. Da dove proveniva la maggioranza degli acquirenti? Dalla Cina, of course

5. Come tutte le mode che si rispettino c'è sempre qualcuno che decide di fare l'alternativo. Molti brand cercheranno di differenziarsi dalla massa, andando controcorrente e rifiutandosi di offrire supersconti appositamente pensati per l'occasione, incoraggiando piuttosto donazioni per beneficienza o attività ludico-ricreative. 

6. Il ritorno del modello "a elefante".  E' dal 2014 che abbiamo identificato questo schema inerente al comportamento d'acquisto degli utenti. Gli shopping-addicted moderni hanno iniziato ad approfittare delle promozioni già da mezzanotte e a rimanere svegli fino a tardi. Dopo la cifra record di oltre un milione di vendite registrate sul nostro network durante lo scorso anno, siamo sicuri che il 2017 ci regalerà l'elefante più grande  mai visto.
Black Friday Elephant

 

Scaricate il nostro report per avere maggiori dettagli e preparatevi a fare shopping.