Come prepararsi al Black Friday: Guida per PMI e start up | Parte 1

  • Scritto da

Per una PMI che si affaccia al digitale per la prima volta, prepararsi al Black Friday può essere una vera sfida. Per questo abbiamo creato una pratica guida. 

Condividi

Anche quest'anno, così diverso dagli altri, il Black Friday sarà uno degli eventi più importanti per il settore Retail. Come abbiamo visto, sempre più consumatori stanno spostando online le abitudini di acquisto e sempre più persone vanno alla ricerca di sconti e incentivi per risparmiare. Stiamo entrando nel periodo più intenso per il mondo delle vendite online, che riserva sicuramente tante opportunità, ma anche tante sfide. 

Vendite generate sul nostro network nel 2019

Black Friday 2019

Per questo abbiamo pensato di rivolgerci in particolare alle tante piccole imprese che hanno iniziato a vendere online, creando una guida al Black Friday, suddivisa in due parti, disponibile a tutti senza alcun bisogno di registrarsi. 

Oggi iniziamo a parlare di come iniziare a organizzarsi, come scegliere le promozioni del Black Friday (e non solo), fino alla ricerca dei publisher migliori con cui lavorare.   

Le promozioni 

Quando si inizia a pensare alla promozione da attuare è importante decidere subito per quanto tempo sarà attiva e prendere in considerazione i margini di guadagno. E' importante però anche essere competitivi sul mercato e cercare di farsi notare. Bisogna andare per tentativi, allineando la promozione con la strategia più generale: per esempio, potreste offrire un prodotto gratis per ogni acquisto, sconti su tutto il sito oppure sconti solamente su prodotti specifici della vostra gamma. Per distinguervi dalla concorrenza, cercate di enfatizzare la vostra offerta ai consumatori: fate in modo che i potenziali acquirenti siano consapevoli che si tratta di un’occasione unica, e comunicatela con un messaggio chiaro e diretto.  

Identificare i publisher con cui lavorare 

Per capire quali siano i publisher migliori per la vostra attività, vi consigliamo di partire subito da quelli con cui state già lavorando, valutando come migliorare la collaborazione grazie a nuove promozioni aggiuntive o altre attività. Dovreste poi utilizzare queste settimane che precedono il Black Friday e la Cyber Week per cercare nuovi publisher con cui lavorare. La Publisher Directory e l’Opportunity Marketplace sulla piattaforma sono gli strumenti ideali per scoprire nuovi publisher che offrono siti e contenuti adatti al vostro brand.   

Una volta stilata la lista di potenziali publisher, arriva il momento di parlare con loro delle possibili promozioni. Se avete un calendario promozionale specifico in mente, comunicatelo il prima possibile: per esempio, avete pianificato promozioni per tutta la settimana o solo per il Black Friday e il Cyber Monday? Iniziate per tempo a programmare i posizionamenti principali.  

Cosa possono offrirvi i publisher 

I publisher offrono diversi tipi di visibilità, dalle newsletter alle attività onsite per tutto l’anno, ed è ovvio che gli ultimi mesi dell'anno diano origine a una competizione serrata tra gli advertiser che vogliono assicurarsi la massima visibilità in vista del Black Friday e più in generale delle festività (quello che nel gergo del marketing viene chiamato "il Q4"). Per farlo, è necessario contattare il vostro account manager, o direttamente i publisher, e richiedere i loro Pacchetto Visibilità (in inglese Media Pack) o altre eventuali informazioni sulle attività che hanno già definito per gli ultimi mesi dell’anno. 

Un Media Pack illustra nel dettaglio tutti i tipi di visibilità offerti dal publisher, insieme ai relativi costi. Tuttavia, si tratta spesso di indicazioni generali, aperte a successive trattative. Scrivete agli indirizzi email dei publisher che trovate sulla loro pagina profilo, nel caso non riceviate una risposta via email dopo cinque giorni, contattaci al nostro Advertiser Support e qualcuno del nostro team vi risponderà per assistervi e fornirvi un contatto alternativo.  

Data l'elevata competizione, potrebbe essere difficile puntare solo sull’aumento del CPA (Cost per Acquisition), ma vale comunque la pena parlarne di volta in volta con ogni publisher e capire cosa concordare insieme. Ad esempio, i siti di codici sconto potrebbero essere più disponibili a offrire visibilità in cambio di PPC (pay per click) e aumenti commissionali del tipo CPA. Se alla fine decidete d'investire in questi posizionamenti, assicuratevi di decidere per tempo cosa fornirete ai publisher, ecco alcuni consigli:

  • Preparate sia copy che immagini in linea con il vostro brand, ma anche con il periodo particolare.
  • Potete aggiungere un conto alla rovescia oppure dei pop-up (poco invasivi) per creare un senso di urgenza e irripetibilità dell'offerta.
  • Create landing page ad hoc per determinati prodotti o categorie, ottimizzandole sempre anche per mobile.
  • Assicuratevi di specificare sul vostro sito termini e condizioni delle promozioni, le politiche di reso e tempistiche e metodi di spedizione  (molto importanti quando ci si avvicina al Natale).
  • Il sito dovrà poi essere pronto a sostenere un maggiore traffico e avere un processo di checkout il più semplice possibile.  

Stabilire un budget  e negoziare 

Il “Golden Quarter” (ovvero il trimestre d’oro, un altro modo per chiamare il Q4), è uno dei periodi che porta maggior incremento di traffico ai publisher e rappresenta di conseguenza una grande opportunità per far conoscere il vostro brand a una audience maggiore. Quando pianificate le attività dunque, è importante avere ben presente il proprio budget e relativi margini di guadagno, fondamentali per decidere quali sono i potenziali aumenti commissionali a CPA e la visibilità che ci si può permettere di pianificare. 

Il grande vantaggio dell’affiliate marketing è proprio nell’essere un canale di marketing basato sulle performance: in pratica, pagate solo per le vendite che vengono effettivamente realizzate. 

Come dicevamo, in periodi particolari come questo si può spingere ulteriormente la visibilità del proprio brand con attività extra, non a performance, però utilissime per portare maggiore traffico ai propri siti.  

Ovviamente non c’è un approccio universale per ogni publisher, quindi è importante provare a capire in anticipo cosa funziona meglio per voi, testando diverse offerte, vari tipi di visibilità e partner con cui lavorare.  

Il nostro consiglio è negoziare con i publisher tutto ciò che concerne la visibilità "extra", contrattando insieme e arrivando a un accordo. Dovete chiedervi quale commissione volete offrire, se potete offrire un aumento o un’esclusiva. Tutte queste considerazioni vi faranno emergere nella folla di competitor. Ma, non ci stancheremo mai di ripeterlo, la proposta deve essere in linea con il vostro budget.    

 

La prossima settimana pubblicheremo la seconda parte della nostra Guida al Black Friday per piccole imprese, in cui spiegheremo cosa fare dopo aver deciso la strategia migliore, fino ad arrivare all’analisi post-campagna.  Qui invece trovate un'altra guida (non sono mai abbastanza!) sulla nostra piattaforma, pensata nello specifico per i nostri clienti Access.

C'è ancora tempo per aprire un programma di affiliazione con Awin, per farlo contattateci a questa pagina.