Scopri chi sono e cosa possono fare per te gli influencer subnetwork

  • Scritto da

Sfruttare il potere degli influencer non è mai stato così semplice. Grazie ai subnetwork partner Awin, oggi i brand possono misurare e ottimizzare il loro ROI.

Condividi

Non è certo un segreto che nell’ultimo decennio l’influencer marketing sia letteralmente esploso, spinto dall’ascesa delle app di social media e dalla costante ricerca di contenuti originali e coinvolgenti da parte delle persone che trascorrono tempo online. Tra questi ci sono anche i consumatori, che passano sempre più ore suisocial media, rendendo gli influencer e i content creator veri e propri testimonial dei prodotti, influenzando in larga misura le decisioni d’acquisto. I consumatori si fidano dei loro influencer preferiti e nella maggior parte dei casi i loro consigli diventano un vero e proprio vangelo.

Proprio per questo motivo i brand si sono rivolti in massa agli influencer: il loro obiettivo è collaborare per raggiungere nuove audience attive e sempre più coinvolte, conquistare nuovi clienti e creare un legame con i follower degli influencer stessi. Secondo gli esperti, collaborare con gli influencer permette alle aziende di ottenere un ritorno sull’investimento undici volte superiore rispetto a canali di marketing piùtradizionali come la tv. È quindi il momento giusto per iniziare a esplorare un settore che vale miliardi di euro e creare partnership più produttive con gli influencer.

Solo per fare un esempio, si prevede che entro fine anno TikTok possa arrivare ai 755 milioni di utenti attivi ogni mese. Questa ascesa fulminea è il motivo principale dell’inarrestabile tendenza dei video brevi, che i brand possono sfruttare attraverso campagne ad hoc realizzate con i creator, oppure collaborando con i marketing partner ufficiali di TikTok come Sellers Alley, presente su Awin.

Il punto d’incontro tra influencer marketing e affiliazione

Misurare il ROI dell’influencer marketing resta una sfida cruciale per i brand. Mentre le aziende cercano di calcolare efficacemente l’engagement degli influencer e ottimizzare il ROI, un recente cambio di rotta in termini di brand strategy ha permesso di conciliare affiliazione e influencer marketing.

I link di affiliazione e il tracciamento senza cookie dei codici sconto sono particolarmente efficaci per lavorare con i creator, misurare le performance e controllare i costi delle partnership con gli influencer. I metodi affidabili utilizzati su alcune piattaforme di marketing technology per tracciare le vendite e attribuire le commissioni si rivelano altrettanto utili , poiché permettono di valutare i risultati di un creator anche all’interno dei customer journey più complessi, che spaziano su più touch point e canali.

Dato che le piattaforme di social media puntano sempre più sugli acquisti in-app, ora i creator possono dominare gran parte del customer journey. Le aziende avranno così la possibilità sfruttare il potere degli influencer per aumentare la brand awareness e anche le le vendite.

Come si inizia?

Per un brand che si trova ad affrontare la prima campagna di influencer marketing, capire da dove cominciare non è semplice. Proprio come le aziende possono variare per dimensioni, budget a disposizione, settore e mission, anche gli influencer possiedono ciascuno la propria personalità, un gusto ben definito e una tipologia di follower. Dai macro influencer, che vantano una reach globale, ai micro influencer di nicchia, che hanno invece audience più ristretta ma molto partecipativa, trovare quello giusto può però essere un’impresa.  

I subnetwork consentono ai brand di avvicinarsi facilmente all’influencer marketing per testare e ottimizzare l’attività degli influencer. In più, possono sfruttare il vantaggio di un’intergrazione completa con la piattaforma Awin, che aiuta le aziende a misurare le loro performance.

Cos’è un influencer subnetwork?

In poche parole, un influencer subnetwork è una piattaforma partner che può contare su un’ampia gamma di influencer e content creator. I brand possono attingere a un mercato verificato di creator e remunerare facilmente gli influencer tramite commissioni e/o fee fisse. In più, grazie ai subnetwork possono anche realizzare campagne di influencer marketing, compresi i giveaway, e monitorare risultati, performance e attività un po’ come nel contesto delle classiche partnership tra brand e publisher sulla piattaforma Awin. Ogni attività testata e gestita con i subnetwork di influencer può svolgersi di pari passo con la normale attività di affiliate marketing, il che permette ai brand di diversificare le partnership attive e sfruttare al tempo stesso i vantaggi dell’influencer marketing.

I subnetwork puntano dunque a semplificare la comunicazione, l’integrazione e l’ottimizzazione per advertiser e influencer.

Awin collabora con diversi subnetwork in svariati paesi nel mondo per soddisfare le esigenze delle aziende di ogni dimensione, con qualsiasi budget e obiettivo. Tra i subnetwork di influencer più popolari sulla nostra piattaforma figurano LTK, Orpiva, Metapic, MagicLinks e ShopLooks.

Quali sono i vantaggi degli influencer subnetwork?

Integrazione semplice, dashboard personalizzate in tempo reale, creazione delle campagne e non solo: gli advertiser Awin che decidono di incorporare i subnetwork di influencer nel loro mix possono approfittare anche di molti altri vantaggi:

  1. I subnetwork consentono di accedere a migliaia di influencer con diverse audience e nicchie di riferimento. Dai settori moda, beauty e casa al lifestyle, passando per tecnologia, telecomunicazioni e sostenibilità, i subnetwork semplificano la vita agli inserzionisti Awin, permettendo loro di trovare e contattare gli influencer più adatti per il proprio business.
  2. I subnetwork sono un ottimo modo per muovere i primi passi nell’influencer marketing, poiché richiedono solo un piccolo investimento iniziale da parte dei brand. Non è infatti semplice trovare le partnership giuste e destinare il giusto budget quando si è alla prima esperienza.
  3. I subnetwork mettono a disposizione degli influencer i mezzi necessari per promuovere i prodotti che preferiscono, una condizione essenziale considerato che il successo della partnership si fonda sull’autenticità delle opinioni. Il pubblico si fida dei content creator e, man mano che si rafforza l’affinità con un brand o un prodotto, si sente sempre più incoraggiato a comprare. 
  4. I subnetwork consentono ai brand di ricevere un flusso costante di contenuti organici, visto che le commissioni garantite dai link di affiliazione e dai codici sconto incentivano gli influencer a promuovere regolarmente l’azienda. In caso di accordo con il publisher, lo schema può essere riproposto su altri canali, come ad esempio social, e-mail o siti web.
  5. L’unione tra affiliazione e influencer marketing permette sia all’influencer sia al brand di misurare l’impatto della campagna lungo tutto il funnel, dalla brand awareness all’acquisto, per ottimizzare il ROI dell’azienda.

Cosa devo fare per lanciare una campagna?

Come si crea una campagna:
La campagna dipende dal tipo di subnetwork selezionato e dal budget del brand. Prima di cominciare, cerca di raccogliere più informazioni possibili su come desideri inserire gli influencer nel tuo piano marketing. Dal lancio di un nuovo prodotto all’acquisizione di nuove opportunità commerciali e alla promozione di una campagna, i subnetwork che collaborano con Awin possono adeguarsi a obiettivi specifici. Ciò significa che per pianificare una campagna può essere sufficiente compilare un questionario o fornire un brief.
 
Come si fissa la commissione:
I subnetwork possono offrire diverse opzioni di pagamento: ad esempio, un extra sulla commissione (su base CPA), come per Metapic e Shoplooks, oppure un fisso, come nel caso di Orpiva. Gli advertiser possono inoltre stabilire un budget iniziale da destinare agli influencer subnetwork e da lì impostare le giuste commissioni. Inoltre, tutte le attività possono essere gestite insieme a quelle del tuo publisher mix.
 
Come si monitorano le performance:
Gli advertiser Awin possono fornire i link di affiliazione agli influencer tramite la piattaforma e tracciare tutti i movimenti proprio come avviene per i normali publisher attraverso l’account publisher del subnetwork.

Perché i brand dovrebbero collaborare con gli influencer subnetwork di Awin?

Il parere della nostra Influencer Partnerships Manager

Se vuoi sapere di più su come sfruttare il potere degli influencer, contattaci.

La prossima settimana presenteremo tre dei nostri subnetwork di influencer più popolari: LTK, Opriva e Metapic. Continua a seguirci per scoprire le opportunità di partnership disponibili per il tuo brand.

Articoli correlati