Il CPC tool e il suo significato per i publisher content

  • Scritto da
  • .

Il ruolo giocato da blogger, influencer e siti di contenuto ha ormai da tempo attirato l'attenzione dei marketing manager di tutto il mondo, dimostrandosi un modo efficace e preciso per raggiungere potenziali nuovi clienti. 

Condividi

Riviste una sopra l'altra

Proprio per questo una delle aree a cui abbiamo destinato ingenti investimenti e attenzione è stata la creazione di tool e sistemi per permettere ai publisher content di generare vendite grazie alla loro attività di affiliate marketing.  E' importante infatti che gli advertiser riconoscano il contributo apportato dai publisher di questa categoria, che, per forza di cose, non può essere valutato solamente sulla base di un modello ultimo click. Anche i publisher appartenenti alla parte iniziale del funnel infatti devono essere ricompensati adeguatamente grazie a modelli commissionali più flessibili. 

La nuova piattaforma Awin ha diverse feature che permettono ai siti content di monetizzare le proprie property e incoraggiare le connessioni con gli advertiser. Un esempio è l’Opportunity Marketplace, uno strumento che rende più facile ai publisher fare bella mostra di tutti i loro diversi spazi promozionali, segnalando quali modelli di pagamento sono più adatti al loro business. Grazie agli avanzati sistemi di reportistica in questo modo anche gli advertiser sono in grado di capire e valutare meglio quali tipologie di publisher hanno portato più vendite. 

Tenendo a mente questo obiettivo, il nuovo cost per click (CPC) offerto sulla piattaforma Awin permetterà ai publisher di lavorare facilmente con gli advertiser con modelli commissionali CPC parallelamente al cost per acquisition (CPA) standard e/o al cost per lead (CPL), espandendo così le fonti di revenue per i publisher content ed influencer del network.

Sia gli advertiser che i publisher avranno visibilità sui click tracciati ogni giorno e una chiara indicazione di quale revenue viene generata dalla commissione CPC, monitorando facilmente l'andamento della campagna e il budget a disposizione. 

Come ben sappiamo, ogni campagna è diversa e, mentre non c’è un'unica soluzione adatta a tutti, non c’è dubbio che i publisher content debbano avere un sistema di remunerazione click based per riuscire ad avere entrate cospicue dall’affiliate marketing.

Condividi