ITP2 Update: Advertiser & Tracciamento

  • Scritto da
  • .

In vista del lancio dell'ITP2 è importante per i publisher conoscere la tipologia di tracciamento che gli advertiser hanno in essere.

Condividi

Donna seduta alla scrivania con un computer Apple

Apple ha annunciato alcuni cambiamenti al suo browser Safari a seguito dell’aggiornamento Intelligent Tracking Prevention 2.0, di cui avevamo già parlato in un nostro articolo. Da allora abbiamo continuato a lavorare a livello globale per capire l’impatto che questo aggiornamento avrebbe avuto sul nostro network, sui nostri clienti e su di voi, i nostri publisher.

Il nostro Advertiser MasterTag consente di tracciare correttamente il traffico di Safari grazie all’utilizzo dei cookie 1st party, anziché dei cookie 3rd party (soggetti al blocco dell’ITP2, progettato a questo scopo). Molti dei nostri advertiser usano già questa avanzata soluzione di tracciamento e stiamo contattando tutti gli altri per offrire il nostro supporto al fine di una corretta implementazione.

È nostro dovere comunicarti in piena trasparenza la tipologia di tracciamento che gli advertiser hanno in essere: per questo abbiamo aggiunto alcune nuove colonne al file Metadata Advertiser che si trova nella piattaforma, sotto la tab Avanzate e che continueremo ad aggiornare nel futuro. In questo modo potrai sapere se l’Advertiser usa il MasterTag e se traccia in modo condizionato o incondizionato. Abbiamo anche creato questa pagina wiki per aiutarti a interpretare questi dati.

Ciò ti consentirà di avere piena visibilità su eventuali cambiamenti nelle tue performance post ITP2 e ti aiuterà a determinare il modo migliore per gestire la tua attività promozionale e il tuo traffico. Inoltre tutti i nuovi advertiser del nostro network e le migrazioni in corso tra le diverse piattaforme parte del Gruppo Awin sono conformi all’ITP2.

Non esitare a contattarci per avere ulteriori informazioni.

Per ricevere sempre importanti comunicazioni di questi tipo ti consigliamo di iscriverti alla nostra Publisher Newsletter.

Condividi