10 consigli per creare una campagna di influencer marketing di successo

  • Scritto da

Creare campagne di influencer marketing di successo non vuol dire solo pagare per avere accesso a migliaia di follower.

Condividi

Sia che voi siate un brand affermato, un piccolo brand che cerca di crescere o una start-up, contendersi l’attenzione degli utenti in un mercato ormai saturo può dimostrarsi difficoltoso. Molti business sono alla ricerca di un nuovo approccio per differenziare il loro brand dalla competizione.

Questa strategia miracolosa potrebbe essere arrivata sottoforma di campagne d’influencer marketing: una strategia digitale che coinvolge gli influencer per aumentare la visibilità e la brand awareness del vostro marchio, facendo breccia sul vostro pubblico.

Cos’è una campagna d’influencer marketing?

La capacità dell’Influencer marketing di generare vendite più efficacementa rispetto alle tradizionali metodologie di marketing ha fatto si che venisse accolto calorosamente sia dagli addetti ai lavori del mondo B2C e B2B.

Tanti specialisti di marketing che cercano di aumentare la brand loyalty stanno facendo squadra con le personalità della rete, in grado di attrarre un grande seguito grazie alle loro piattaforme social. Per iniziare si può regalare un prodotto o far provare un servizio, omaggiare di un codice sconto...insomma sono davvero tantissimi i modi per catturare l'interesse degli influencer e di conseguenza anche del loro pubblico e influenzare le vendite. 

Mentre la popolarità dell’influencer marketing continua a raggiungere nuove vette, molti brand non sono ancora sicuri di quale sia il modo più intelligente per collaborare con personalità dei social media e riflettere davvero l'anima del proprio brand.

Come creo una campagna d’influencer marketing?

Per creare una campagna d’influencer marketing, bisogna creare una strategia d’influencer marketing ben definita, partendo da obiettivi, KPI e tempistiche.

Creare una strategia d’influencer marketing

Come sempre quando si parla di marketing, avere successo richiede di avere ben chiaro cosa si vuole raggiungere, ponendosi risultati ben definiti. Ecco una veloce guida con dieci approcci efficaci per creare una campagna d’influencer marketing di successo.

1. Siate molto chiari sugli obiettivi della vostra campagna

Le campagne d’influencer marketing di successo hanno tre cose principali in comune, che devono essere messe a punto all’inizio della campagna:

  1. Un pubblico target ben identificato
  2. Un budget ben definito
  3. Dei Key Performance Indicators (KPIs) ben chiari

2. Identificate il giusto influencer e la giusta piattaforma social

L’influencer che selezionate sarà il volto pubblico del vostro brand sui social media quindi, prima di prendere un impegno con un influencer, chiedetevi “Questa persona è il volto adatto alla mia azienda”?

Dovrete fare una ricerca scrupolosa su tutti i loro profili social. Verificate che abbiano una buona reputazione online e sui media tradizionali, se possibile. Assicuratevi che non parlino di argomenti in conflitto con i valori proposti dai vostri prodotti o servizi. Assicuratevi che siano educati, sappiano esprimersi in maniera adeguata e che siano in grado di produrre post e video piacevoli esteticamente e d'impatto.

Mai basare la vostra decisione solamente sul numero di follower di un influencer. I micro o nano influencer con un following piccolo e però più fedele possono essere tanto efficaci quanto gli influencer "mainstream". Dovete anche considerare se i follower siano cresciuti organicamente e non siano stati comprati, cosa che purtroppo avviene sempre più spesso. Il Publisher Manager di Awin ha tutti gli strumenti per aiutarvi a capire se si tratta di un influencer valido, nel dubbio, scriveteci sempre

Allo stesso modo, non tutti gli influencer sono uguali. Assicuratevi di avere per le mani il giusto influencer, per il vostro brand e la vostra strategia. CEO World ha identificato 16 tipi diveri si influencer:

  1. La celebrità
  2. L‘innovatore
  3. L’autorità
  4. L'analista
  5. Il conoscitore
  6. L'insider
  7. L'opinion leader
  8. Il mondano
  9. Il consumatore soddisfatto
  10. L'esploratore
  11. L‘attivista
  12. L‘esperto
  13. L’influencer di parte
  14. Il trendsetter
  15. Il giornalista
  16. Il chiacchierone

Ciascun tipo gioca un ruolo diverso in una strategia social. Cercate di capire esattamente dove lo stile personale dell’influencer si incrocia e si sovrappone con la vostra brand strategy e la vostra personalità.

Una volta capito quale tipo di influencer si adatta meglio ai vostri bisogni, assicuratevi che le piattaforme del vostro influencer parlino a un pubblico potenzialmente interessato al vostro brand. 

Ciascuna piattaforma social funziona in maniera diversa e diverse piattaforme raggiungono diversi tipi di pubblico. Se la vosra strategia prevede di utilizzare soprattutto immagini, allora Instagram potrebbe fare al caso vostro, mentre i video performano meglio su Facebook o Youtube. Se avete un pubblico più giovane TikTok può essere il social di maggior successo (o anche il Twitch); tuttavia, il tracciamento su questa app è limitato. Se il vostro prodotto o servizio è "tecnico" o volete comunicare tante informazioni, i podcast potranno essere di maggiore aiuto ai potenziali clienti e quindi anche a voi. Se siete un’azienda B2B, Linkedin potrebbe essere la scelta giusta per la vostra strategia. Scegliere il canale social più appropriato vi permetterà di affinare il targeting dei clienti.

Potete anche riflettere sul tipo di coinvolgimento che cercate di ottenere. Ciascun canale social offre differenti vantaggi e opportunità. Perciò, una campagna Facebook di successo può non ricevere lo stesso coinvolgimento su Instagram, e vice versa. Per esempio, il product placement come parte di un video di uno YouTuber può funzionare meglio di una sola immagine.

Il Publisher Manager di Awin può offrire diverse informazioni e consigli sugli influencer che abbiamo già nel nostro network, siamo a vostra disposizione.

Icone social media

3. Stipulate un contratto

Il numero dei follower non è necessariamente la statistica più importante nel mondo dell’influencer marketing ed è ora visto come una ‘metrica di vanità’. Ci sono molti esempi di campagne identiche lanciate su diversi account di Instagram influencer in cui gli account con meno di 30.000 follower hanno superato gli account con più di 5 milioni di follower di quasi il 300% di engagement.

Concentratevi sui tassi di coinvolgimento e sul tipo di engagement che un post riceve, inclusi like, condivisioni e, molto importante, la tipologia di commenti. Per esempio, tantissimi follower di modelle internazionali con milioni di follower semplicemente non sono in realtà interessati a comprare prodotti o servizi che promuovono. Sono più interessati alla celebrità e al loro stile di vita fuori dal comune.

4. Includete micro e nano influencer nella vostra strategia

Le migliori campagne d’influencer marketing del 2020 inlcudono sia micro che nano influencer. Sono un ottimo modo per espandere la portata della campagna sugli account di molti influencer contemporaneamente, senza bruciarvi il budget.

Non solo questo è un modo intelligente per gestire i rischi, ma i follower di account più piccoli hanno dimostrato di essere più coinvolti, di avere una fiducia maggiore e di essere più aperti a comprare ciò che viene promosso tramite i contenuti.

5. Il costo dell’influencer marketing

Il prezzo degli influencer può variare anche moltissimo e dipende dallo "status" e dalla audience dell’influencer. Ovviamente c’è sempre spazio per negoziare il prezzo, ma i costi dovrebbero sempre essere valutati in termini di potenziale ritorno d’investimento. I risultati raggiunti dall’influencer marketing possono superare altre forme di marketing tradizionale

Gli influencer più famosi potrebbero non scendere a compromessi e non negoziare; tuttavia, molti lavorano con l'idea di offrire al loro pubblico ottimi prodotti e servizi. Se l’influencer si innamora del vostro prodotto, potrebbe essere felice di sponsorizzarlo in cambio di un omaggio gratuito, aggiungendo al contenuto l'hashtag #giftedby. Potrebbe essere l'inizio di una relazione più lunga e chissà, in futuro anche remunerata.

L’influencer marketing oggigiorno è davvero inestimabile, d'altronde siamo davvero nell'era dei social media, soprattutto considerato l'imminente lockdown alle porte.

6. Permettete ai vostri influencer di essere creativi

L'autenticità è la chiave del successo. Gli influencer generalmente costruiscono una audience fedele grazie alla loro personalità, che a sua volta li ha resi popolari e continua a coinvolgere i follower, in un circolo vizioso. E’ importante quindi lasciargli il controllo creativo per promuovere il vostro prodotto o servizio.  Vi assicurerete il successo della vostra campagna. 

Quello che secondo voi potrebbe funzionare, potrebbe in realtà non essere adatto ai loro follower. Gli unici a saperlo sono gli influencer stessi che oltre ad avere accesso alle statistiche e ai dati dei propri profili,  parlano direttamente ogni giorno con i loro ammiratori. E' importante quindi che i contenuti siano autentici e che i brand siano abbastanza coraggiosi da permettere all'influencer il controllo della direzione creativa della campagna. I post sembreranno più organici e di conseguenza avranno un miglior risultato per il vostro brand.

Screenshot cellulare

7. I post non sono televendite

Ai consumatori non piace essere sottoposti costantemente a promozioni e sponsorizzazioni. Il contenuto dovrebbe essere autentico e promuovere, non solo i benefici del vostro prodotto, ma anche i valori del brand. E' essenziale che gli influencer rendano estremamente chiaro ai loro follower che la partnership è stata pagata, o sponsorizzata, o i prodotti regalati, per assicurarsi così di rispettare la fiducia degli utenti e rispettare i principi di trasparenza promossi dalle associazioni italiane e americane

Date al vostro influencer le informazioni essenziali per rispondere alle domande riguardo al vostro prodotto, ma provate anche a limitare il numero di dettagli che volete condividere. 

8. Create un calendario editoriale

Ogni campagna si dimostra più efficace quando è coordinata sul mix di canali social. Dovreste allinearla con le altre campagne e iniziative di marketing attive come post sul blog, eventi, lanci prodotto, comunicati stampa etc.

Un calendario editoriale ben pensato può anche supportarvi ad aggiustare e cambiare il messaggio in caso di imprevisti o cambiamenti, come una pandemia mondiale o l'esplosione del movimento BLM. Dimostrerete sensibilità verso i vostri potenziali consumatori e il vostro brand guadagnerà credibilità.

9. Controllate sempre il contenuto prima di pubblicarlo

In questa fase è necessario essere diplomatici. Dare all’influencer libertà creativa e aderire alle linee guida del vostro brand può essere difficoltoso quindi prima di pubblicare il post è sempre bene fare un controllo, per assicurarvi che il suo contenuto sia in armonia con gli obiettivi della vostra campagna. Un processo di revisione editoriale di post, immagini e video prima della pubblicazione non indisporrà l'influencer, è assolutamente giustificabile.

10. Tracciate e misurate 

Questa invece è la parte non creativa ma forse più importante di una strategia d’influencer marketing di successo. Una delle cose migliori del marketing sui social è la marea di dati e informazioni che si porta dietro, soprattutto se usato insieme ad una piattaforma come quella di Awin. 

All’inizio della vostra campagna avete definito quali sarebbero stati i vostri i KPI. Sfortunatamente, il numero di like o commenti che un post singolo riceve non è un vero indicatore di una campagna di successo.

Usate Google Analytics e analizzate il vostro traffico per vedere se notate dei picchi dai social network su cui posta il vostro influencer. Avete visto un aumento nelle lead? Il vostro profilo social ha avuto un incremento nei follower e nel livello di coinvolgimento? Le vostre vendite stanno aumentando a dismisura? Queste sono tutte domande a cui dovete saper rispondere.

Lavorare con gli influencer attraverso il network Awin permette anche un ulteriore visibilità e tracciamento che può mostrareancora più nel dettaglio la performance di qualunque campagna. Usare link di tracciamento per il vostro programma, l'attribuzione di voucher o il click reference può darvi un reporting in tempo reale a livello granulare di come la vostra campagna stia andando. Click, transazioni e conversioni saranno visibili sull'interfaccia Awin, mostrando i risultati di traffico e interazioni dei post dell’influencer.

Per esempio, usare il famoso link ‘Swipe Up’ sulle Instagram Stories è uno strumento potente per influenzare le vendite. Anche queste azioni possono essere tracciate con un network di affiliazione come Awin. L'influencer sarà ricompensato adeguatamente per ogni vendita derivata dal prodotto linkato.

In sintesi

L’influencer marketing ha dimostrato di avere molto sucesso nel generare brand awareness, specie se eseguito con creatività. L'audience sarà indotta a vedere i social media del vostro brand e visitare il vostro sito web, e infine ad acquistare. 

Usate strategicamente gli infuencer per complementare le vostre iniziative di marketing già esistenti. Seguendo i nostri dieci suggerimenti il vostro brand sarà in grado di promuovere una relazione con i potenziali consumatori più profonda e più organica. Questo vi aiuterà ad aumentare la visibilità del vostro brand, l’awareness e a creare comunicazioni più naturali ed efficaci. Buon lavoro!

Articoli correlati