10 consigli per creare una campagna di influencer marketing di successo

  • Scritto da

Creare campagne di influencer marketing di successo non vuol dire solo pagare per avere accesso a migliaia di follower.

Condividi

Quando si parla di marketing, tutti vogliono sempre almeno una cosa. Che tu sia un brand affermato o un piccolo marchio emergente o una start-up, dovrai competere per avere visibilità e trovare una strategia che ti renda indimenticabile, unico.

Secondo Forbes Magazine, uno di questi metodi potrebbe essere l'Influencer Marketing che continua a incuriosire e interessare i Marketing Manager dei brand delle più diverse industry, in cerca dell'ambasciatore perfetto per parlare alla loro target audience.

Perché l'Influencer Marketing?

L’abilità dell’Influencer Marketing nell'aumentare le vendite in maniera più efficace rispetto ad altre strategie più tradizionali è stata confermata sia da imprenditori B2B che B2C.  

Infatti, il magazine Entrepreneur ha confermato la sua abilità nell'incoraggiare connessioni organiche tra un brand e la sua audience, in particolare quando si parla di follower sui social media.

Gli imprenditori che cercano di aumentare la loro presenza online, stanno incorporando l’Influencer Marketing nelle loro strategie, attraverso la ricerca di talent e content creator con cuicollaborare, in grado di attirare un maggior numero di follower sui loro social media. Così, mentre la sua popolarità continua a crescere, rimane a volte poco chiaro anche agli addetti al settore come funzioni questo metodo in realtà così semplice, che permette di utilizzare la presenza degli Influencer sui social media per rispecchiare il messaggio e la mission del brand.  

Di seguito abbiamo pubblicato una mini guida con i 10 punti più importanti da tenere a mente per creare una campagna di Influencer Marketing di successo.

1. Definisci gli obiettivi della tua campagna

Così come qualsiasi altra forma di marketing, il successo arriva solo se hai chiaro cosa vuoi fare, stabilendo i risultati che vuoi raggiungere. Non esiste metodo migliore di una strategia ragionata e coerente. 

Tutte le campagne di Influencer Marketing di successo hanno tre cose in comune,che devono essere ben definite all’inizio della campagna:

  1. Una chiara identificazione della target audience
  2. Definire il budget
  3. Stabilire gli indicatori chiave di performance (KPIs)

2. Trova il giusto Influencer e il giusto Social Media

L’influencer che sceglierai sarà il volto pubblico del tuo brand sui social, per cui, prima di iniziare a collaborare con qualsiasi influencer chiediti “E’ la persona giusta per la mia azienda?”. Hai bisogno di fare una ricerca approfondita prima di lavorare con qualsiasi influencer. 

Cerca i loro profili sui vari social. Verifica che abbiano una buona reputazione online e sui media. Assicurati che non parlino di questioni che siano in conflitto con il tuo valore e con i tuoi prodotti o servizi. Assicurati che siano gentili e che i loro post siano accurati e ben studiati.

Non basare mai la tua decisione considerando solo il potenziale numero dei follower. I piccoli influencer con pochi follower (mico o nano influencer) hanno in genere un pubblico molto fedele e spesso sono più efficaci di altri “grandi” influencer (mega influencer). Una scelta che può risultare vincente e più economica.

Dunque, non tutti sono uguali. Assicurati che tu abbia il giusto influencer per il tuo brand e la tua strategia. CEO World ha identificato in passato 16 diversi tipi di influencer che sono: 

  1. La celebrità
  2. L‘innovatore
  3. L’autorità
  4. L'analista
  5. Il  conoscitore
  6. L'insider
  7. L'opinion leader
  8. Il mondano
  9. Il consumatore soddisfatto
  10. L'esploratore
  11. L‘attivista
  12. L‘esperto
  13. L’influencer di parte
  14. Il trendsetter
  15. Il giornalista
  16. Il chiacchierone

Ogni tipologia gioca un ruolo differente nella delivery di una strategia social. Assicurati di comprendere alla perfezione se lo stile del tuo influencer si interseca con la tua strategia e la personalità del tuo brand.

Quando avrai un’idea su quale tipo meglio risponde alle tue necessità, scegli le piattaforme dove i tuoi influencer hanno il più alto numero di follower, affinché siano in linea con i tuoi obiettivi finali.

Ogni piattaforma di social media performa in maniera diversa e il suo approccio cambia nel raggiungere specifici tipi di audience. Se la tua strategia punta a dare al tuo marchio un coinvolgimento visual grazie alle immagini, allora Instagram è la piattaforma migliore, mentre i video potrebbero dare maggiori risultati su Facebook. Con il giusto canale social potrai perfezionare la tua prospettiva e raggiungere i clienti.

Allo stesso modo, potresti anche voler riflettere sulla forma di engagement che vuoi realizzare. Ogni canale offre differenti vantaggi e opportunità di coinvolgimento. Pertanto, una campagna Facebook di successo potrebbe non ricevere lo stesso ritorno su Instagram, Twitter o Pinterest.

L'Influencer Marketing Manager di Awin è sempre a disposizione per offrirti tanti insight e informazioni su come gli influencer lavorano con i network e come meglio lavorare con alcuni di loro. Se il tuo brand sta considerando l’Influencer Marketing, mettiti in contatto con noi, siamo a tua disposizione per aiutarti ad iniziare.

3. Punta all'engagement

Il numero dei follower non è necessariamente il più importante dato statistico da considerare nel mondo dell’Influencer Marketing. Ci sono molti esempi di campagne identiche che funzionano meglio su account di Influencer che contano meno di 30.000 follower, superando account con più di 5 milioni di follower, con una percentuale quasi del 300%.

Presta molta attenzione al coinvolgimento che generano i tuoi post sponsorizzati e in caso aggiusta il tiro. Ad esempio, gran parte dell’audience che segue i modelli internazionali da milioni di follower semplicemente non è interessata a comprare i prodotti o servizi che offrono. Sono più interessati a seguire una celebrity per curiosità, più che per emularla.

4. Includi i Micro-Influencer nella tua strategia

I micro-influencer si trovano in una posizione ottimale e come dicevamo sono più efficaci di personaggi più famosi di loro. E' il modo per spingere la tua campagna su più account,  senza bruciare il tuo budget. Non è solo un modo intelligente di gestire il rischio, ma anche di seguire una strategia pensata e coerente. I loro follower sono più coinvolti e più propensi all’acquisto di prodotti e servizi promossi.

5. Il prezzo è importante

Il prezzo degli influencer può variare e spesso dipende dallo status e dalla celebrità dell’influencer stesso. Di sicuro, c’è sempre un margine di negoziazione, ma i costi dovrebbero sempre essere visti in termini di ritorno sull’investimento e tenendo conto dei specifici KPI. I risultati realizzati dall’Influencer Marketing possono essere di vasta portata, superando altre forme di marketing e includendo molti canali digitali. 

Gli influencer impegnati e di successo, potrebbero non accettare una negoziazione, tuttavia, molti di loro lavorano con la premessa di offrire alla propria audience prodotti e servizi. Se l’influencer si innamora del tuo prodotto, potrebbero essere felici di concludere un mutuo affare.

L’influencer marketing vale senz’altro la pena di rischiare, almeno una volta. E' un investimento molto meno costoso rispetto ad altre forme di marketing, con un alto ritorno sull’investimento. Meglio ancora se unito a una strategia di affiliazione.

6. Concedi ai tuoi influencer libertà d’azione creativa

Gli Influencer di solito ingaggiano orde di fedeli follower grazie alla loro personalità, che li aiuta a diventare popolari e generare engagement. E’ importante per il successo della tua campagna che tu conceda loro pieno controllo creativo nella promozione di un prodotto o un servizio.

Quello che tu pensi possa funzionare, potrebbe non essere in linea con la loro audience (ad es. una foto statica con il prodotto in bella vista, mossa un pò datata e banale). Gli influencer dialogano continuamente con i loro follower e ormai sanno bene cosa a loro piacerà e cosa no.

I brand che sono abbastanza coraggiosi da cedere il controllo si ritroveranno con dei post autentici e performanti anche a livello organico e di conseguenza avranno un miglior risultato.

7. I post non sono una televendita

Ai consumatori non piace essere costantemente esposti a una tecnica di vendita diretta, per questo i post dovrebbero offrire un vero valore aggiunto. Gli Influencer hanno bisogno di dimostrare la loro autenticità mentre promuovono il tuo brand, cercando di spiegare al tempo stesso i fantastici benefici del tuo prodotto o servizio. Piuttosto che semplicemente raccontare in maniera forzata tutto questo. Al tempo stesso però è essenziale che gli influencer rendano ben visibile ai loro follower se la partnership è retribuita, sponsorizzata, o se i prodotti sono stati regalati. Gli utenti, per legge, devono avere una visione chiara e  trasparente della natura del post. L’Advertising Standards Authority (ASA) ha pubblicato le prime linee guida nel 2018. Ma anche in Italia ci sono sempre più linee guida per comunicare la collaborazione tra influencer e aziende

8. Struttura un calendario editoriale

La campagna di ogni influencer diventa più efficiente quando è coordinata su un mix di canali social ed è allineata con le altre tue iniziative di marketing, che siano blog post, eventi, comunicati stampa e codici sconto.

Posizionare la campagna marketing del tuo influencer al cuore della della tua strategia di marketing è un percorso efficace per guidare la tua audience e i potenziali clienti attraverso il sales funnel.

9. Controlla sempre i contenuti prima di pubblicarli

E' un delicato equilibrio da trovare: concedere libertà d’azione al tuo influencer può essere anche rischioso. Prima di pubblicare i post dell'influencer, hai bisogno di verificare che il loro contenuto sia in armonia con gli obiettivi della campagna. Esamina il lavoro durante il processo di revisione del piano editoriale, che include tutti i post, le immagini e i video, prima della loro pubblicazione. Così ti toglierai ogni dubbio. 

10. Tracking e analisi sono fondamentali

Questa è la parte non creativa del lavoro con gli influencer, ma altrettanto fondamentale. Uno dei lati positivi del fare marketing sui social media è la valanga di dati e analisi ai quali si ha accesso. Prima di tutto devi definire cosa significa per te avere successo con la tua campagna di Influencer Marketing. Purtroppo, il numero dei like o commenti che un singolo post riceve non sono dati attendibili affinché una campagna possa essere considerata di successo.

Addentrati in Google Analytics e analizza il tuo mercato di riferimento per vedere cosa succede sui social network, lì dove il tuo influencer sta postando. Noti un aumento di lead o vendite? I tuoi profili social stanno incrementando in termini di follower e di coinvolgimento? Le percentuali di vendita sono aumentate? Sono queste le domande che hai bisogno di porti per essere nella condizione di valutare adeguatamente.

Lavorare insieme agli influencer attraverso il network Awin, ti permette di avere un livello di visibilità e di misurazione completi, in grado di mostrarti in dettaglio le performance di ogni campagna. Utilizzando tracking link sul programma di affiliazione o al momento della comunicazione di un voucher, puoi avere informazioni in tempo reale, a livello granulare, per capire con esattezza come la tua campagna sta performando. I click, le transazioni e il grado di influenza saranno visibili sulla piattaforma Awin, mostrando direttamente i risultati del traffico e delle interazioni con i contenuti postati dall’influencer, così come ogni contatto che può aver portato sul tuo sito web.

Per concludere

L’Influencer Marketing ha dimostrato di essere una strategia di successo nel guidare la brand awareness. Utilizzata con creatività, può indurre la tua audience a visitare la pagina del tuo brand sui social media e il tuo blog. Usa strategicamente gli influencer per integrare tutte le tue iniziative di marketing. Seguendo i 10 suggerimenti indicati sopra, il tuo brand sarà in grado di coltivare una relazione più profonda e organica con la tua target audience, aiutandoti ad aumentare la reach e la visibilità, potenziando la brand awareness e instaurando una naturale comunicazione a doppio senso tra il tuo brand e la tua audience.

Articoli correlati