Come pianificare una strategia di scontistica tramite i codici sconto

  • Scritto da

Ormai sempre più persone acquistano online, spesso alla ricerca di offerte speciali: ecco perché i codici sconto  sono importanti per i brand.

Condividi

Il comportamento dei consumatori sta cambiando rapidamente e non sorprende che i dispositivi mobili stiano ormai diventando lo strumento preferito per gli acquisti online in tutto il mondo. Se si prendono gli Stati Uniti come riferimento, il 92% degli americani cerca sempre l’offerta migliore e il prezzo più basso quando fa shopping, mentre l’80% è disposto a tutto pur di trovare il prezzo migliore. E anche l’Italia sta seguendo la stessa tendenza.

Il ‘coupon marketing’, ovvero l’utilizzo di codici sconto, è una strategia semplice da cui possono scaturire risultati importanti, che si vogliano aumentare le vendite, migliorare la fidelizzazione dei clienti, acquisirne di nuovi o tutte queste cose insieme.

Abbiamo deciso di approfondire ciò che comporta il coupon marketing, i suoi principali vantaggi, come sfruttarlo nell’affiliazione e quale approccio preferire per una strategia digital basata sui codici sconto.

Cos’è il coupon marketing?

Fin dal lontano 1880, ovvero molto prima dell’avvento dello shopping online, il coupon marketing era già un potente strumento promozionale per aumentare le vendite. Ancora oggi le promozioni tramite coupon e buoni sconto speciali sono uno strumento eccezionale per attirare nuovi clienti e fidelizzare la clientela già esistente. Il concetto è semplice: si propone un’offerta irresistibile per invogliare l’acquisto. Se prima i coupon si trovavano all’interno di volantini inviati per posta, quotidiani, riviste e molto altro ancora, oggi gli acquirenti possono risparmiare utilizzando i codici sconto trovati online.

Offrire dei coupon alla tua audience è dunque un metodo astuto per migliorare le conversioni, visto che incoraggiano i potenziali clienti a concludere l’acquisto. 

Sfrutta il coupon marketing per fidelizzare i clienti

Spesso fidelizzare i clienti esistenti è importante quanto acquisirne di nuovi, se non ancora di più. Espandere la customer base può però rivelarsi un’impresa costosa e laboriosa, che richiede tempo e fatica. D’altra parte, concentrarti sui clienti esistenti potrebbe essere molto più vantaggioso. In fondo, si tratta di persone che hanno già comprato i tuoi prodotti o servizi, quindi non serve lavorare sulla brand awareness per convincerli a fare shopping.

Puntare sulla fidelizzazione serve a ricordare ai tuoi clienti perché hanno deciso di acquistare da te e i codici sconto ti offrono la perfetta strategia digital per raggiungere il tuo obiettivo. Il cliente conosce e apprezza il tuo prodotto: un buono sconto potrebbe convincerlo a tornare sul tuo sito per comprare nuovamente.

Se invece stai utilizzando il coupon marketing per attirare nuovi clienti, uno sconto è un buon metodo per presentare il tuo brand e assicurarti che i clienti restino fedeli nel tempo. Ad esempio, potresti utilizzare le promozioni con i coupon per regalare un mese di prova gratuita sui tuoi prodotti o servizi, convincendo i clienti a ripetere l’acquisto nel caso siano soddisfatti della prova.

Ottieni il massimo dalla tua strategia digital

Non si tratta solo di creare dei codici sconto, ma anche sapere che  vengano visualizzati e ovviamente utilizzati dalla giusta audience. Per ottenere il massimo dalle promozioni, assicurati che l’offerta raggiunga i clienti più propensi a effettuare una transazione, ma che necessitano di un ulteriore incentivo per l’acquisto. Tutto questo è possibile grazie al targeting degli utenti tramite diversi canali e formati.

Crea sconti interessanti

Per assicurarti che i profitti rimangano la massima priorità, valuta con attenzione gli sconti che vuoi offrire. Certo, con il -70% sui tuoi prodotti più costosi potresti attirare sicuramente tanti clienti, ma una strategia di questo tipo potrebbe interferire negativamente sui tuoi margini di profitto.

Lo stesso vale per la reach: sebbene l’idea di attirare una grande audience possa sembrare allettante, un surplus di vendite con codici sconto potrebbe risultare controproducente per il tuo business.

In più, anche la frequenza con cui offri buoni sconto e la durata della loro validità possono fare la differenza. Offrendo tutte le settimane nuovi coupon a una audience molto estesa, i tuoi codici sconto potrebbero iniziare a perdere il loro fascino. Immagina un negozio che pubblicizza saldi del 50% settimana dopo settimana. Alla fine sarebbe naturale pensare che i “saldi” non siano un granché e che si tratti solo di uno stratagemma di marketing. Di fatto, quando ogni prodotto viene sempre proposto al 50% in meno, il prezzo scontato diventa semplicemente il prezzo regolare di vendita. I tuoi clienti saranno probabilmente più interessati a un’offerta vera: ecco perché nel coupon marketing è estremamente importante diversificare le promozioni.

Un altro fattore importante è la durata dell’offerta. È più probabile che un potenziale cliente decida di acquistare solo se percepisce una sorta di urgenza: impostare un breve limite di tempo per l’utilizzo degli sconti è quindi un approccio intelligente. Per convincere i clienti ancora esitanti, potresti decidere di rendere disponibili alcune promozioni con buoni sconto solo per alcuni giorni, o persino per poche ore.

I coupon non devono necessariamente offrire uno sconto percentuale: puoi proporre tutto ciò che ritieni possa incoraggiare il tipo di conversione a cui stai puntando. Potrebbe trattarsi di un 3 X 2, della spedizione gratuita, di una prova in omaggio o altro ancora. Puoi anche creare dei coupon specifici per i prodotti lasciati nel carrello, invogliando il potenziale cliente a concludere l’acquisto grazie a sconti speciali. Un’altra grande idea per la tua strategia di coupon marketing è quella di offrire premi o vantaggi speciali per incoraggiare i clienti a consigliare il tuo brand ad amici e familiari.

Ecco una lista di codici sconto e coupon che puoi provare a implementare nella tua strategia digital:

  • Sconto quantità: la formula “Spendi X € e risparmia X €” incentiva i clienti a spendere di più, in particolare quando si imposta la soglia appena sopra il valore medio dell’ordine; è uno strumento utile se hai come obiettivo proprio l’aumento dell’AOV.
  • Consegna gratuita: è una promozione consigliata in particolare per i prodotti con prezzi molto competitivi, visto che permette di avere un vantaggio rispetto ai competitor che offrono prezzi simili.
  • Offerta generica: con il classico codice sconto “Risparmia X% su tutti i prodotti” puoi creare interesse durante un momento specifico dell’anno o un determinato evento.
  • Offerta mirata: usando una formula tipo “Ottieni X € di sconto sul prodotto preferito dell’anno scorso” puoi svuotare il magazzino dai prodotti che non stanno andando bene o che sono ormai fuori stagione, oppure in previsione dell’uscita di un nuovo prodotto.
  • Codici personalizzati: i codici unici incoraggiano i clienti all’acquisto promuovendo un senso di esclusività. Possono essere assegnati a singoli publisher o influencer ad esempio, ottimizzando la relazione con questo partner in particolare.
  • Codici per i nuovi clienti: possono essere utilizzati per attirare nuovi clienti nella platea di persone che solitamente acquistano da brand affini o che rientrano nella fascia demografica di riferimento di un determinato sito o publisher.
  • Incentivi: coupon come “Compra qualsiasi prodotto utilizzando questo codice e partecipa al nostro concorso/ricevi un omaggio” sono comunque interessanti e possono suscitare un senso di urgenza o esclusività, nonostante non offrano uno sconto effettivo sul prezzo. 

Dove pubblicizzare i buoni sconto

Un’altra variabile molto importante è la posizione in cui vengono visualizzati i tuoi coupon.

Se il tuo brand ha una audience molto coinvolta dalle tue newsletter, puoi condividere i coupon con gli iscritti alla email che per te hanno maggiore valore. Se invece puoi contare su una forte presenza sui social media, usa i tuoi account per offrire offerte esclusive. Sapere come comunicare con il tuo pubblico per soddisfare al meglio le sue abitudini d’acquisto è importante per trasformare la tua attività di coupon marketing in una strategia digital vincente.

Per assicurarti che la tua strategia di promozione tramite coupon si faccia notare davvero e si rivolga al pubblico più pertinente e redditizio, ti consigliamo di iniziare a costruire relazioni solide e continuative con publisher esperti che lavorano all’interno della tua nicchia e di promuovere i tuoi buoni sconto sui loro canali. Gli editori più importanti possono infatti già contare sulla fiducia della propria audience, che interagisce regolarmente con loro, creando opportunità per i brand che vogliono conquistare nuovi clienti.

Coniuga la tua strategia di coupon marketing con l’affiliazione

Puoi collaborare con i publisher per promuovere un prodotto o un servizio: l’affiliate marketing è un ottimo strumento da utilizzare insieme al coupon marketing per aumentare le possibilità di acquisire nuovi utenti.

I publisher, siano essi influencer,o altro, generalmente possiedono un sito o uno spazio sul quale promuovono i prodotti per conto delle aziende con cui collaborano. Grazie a una piattaforma di affiliazione come Awin, gli editori possono trovare i brand che si adattano meglio alla propria audience e viceversa. Quando entri in contatto con un publisher tramite un programma di affiliazione, il partner può generare un link esclusivo da condividere sul proprio sito, sui propri social media o altro ancora. Potrà così promuovere il tuo brand attraverso blog, recensioni, guide, contenuti video e così via.

Ogni volta che qualcuno clicca su un link di affiliazione tracciabile e viene effettuata una conversione, al publisher viene pagata una commissione. A seconda degli obiettivi dell’azienda, la conversione desiderata potrebbe essere il semplice click, l’iscrizione, la vendita o altre azioni tracciabili nel customer journey. Nella maggior parte dei casi, il publisher riceve una commissione ogni volta che un utente clicca sul link di affiliazione e acquista.

Questo significa che invece di esaurire tutto il tuo budget per le principali campagne di marketing, puoi contare sull’aiuto di un editore come mezzo conveniente per generare conversioni, visto che paghi solo per i risultati. In media, infatti, i brand ottengono un ritorno sull’investimento di 16€ per ogni euro speso all’interno del loroprogramma di affiliazione. In sostanza, pagherai la commissione su qualsiasi conversione generata dall’editore, che a sua volta sarà ancora più motivato a sostenere il tuo business.

Un sito viene consultato da lettori che si fidano dei suoi contenuti e consigli. Molti editori si concentrano su una nicchia specifica, arrivando a creare un senso di autorevolezza e competenza, ma anche i siti di codici sconto sono fondamentali  all’interno dell’ecosistema dell’affiliate marketing.

E allora quando entrano in gioco i codici sconto? I publisher sono una fonte affidabile di informazioni per la loro audience. Hanno già una relazione consolidata con i propri lettori o follower, quindi sono un ottimo strumento per le aziende in cerca di nuovi clienti. Inserire le promozioni con codici sconto tra le tue strategie di marketing aprirà una nuova strada per attirare i clienti verso il tuo brand. Saranno già interessati al tuo prodotto o servizio, visto che il publisher ha già suscitato la loro curiosità, mentre lo sconto esclusivo aiuterà a concludere la vendita.

Riassumendo, i brand sono invogliati a pianificare una strategia di coupon marketing perché li aiuta a ottenere conversioni, che a loro volta generano commissioni per i publisher, mentre i clienti sono entusiasti perché possono risparmiare su un prodotto che desiderano. In pratica, coniugare affiliazione e codici sconto  genera un vantaggio per tutti.

Strumenti per il coupon marketing nell’affiliazione  

Esistono molti tool sulla nostra piattaforma  per aiutare gli advertiser e i publisher a entrare in contatto e avere successo, compresi i vari strumenti dedicati specificamente alla gestione dei codici sconto. . Per esempio, la funzione Voucher Attribution di Awin è uno dei tanti strumenti per gli advertiser che possono aiutarti a ottenere il massimo dalle tue attività promozionali e fornire ai publisher tutto ciò di cui hanno bisogno. Grazie a questo tool puoi assegnare codici sconto esclusivi e tracciabili anche senza link,  evitandone la condivisione impropria.

In questo modo, le partnership tra advertiser e publisher si rafforzano. Editori e influencer possono trovare i tuoi codici sconto contattarti. Molti di loro ti chiederanno direttamente dei codici esclusivi, ma sarai comunque in grado di controllare e gestire facilmente la spesa.

Articoli correlati