I publisher Awin riflettono sul Black Friday 2019

  • Scritto da

Non tutti i merchant amano e prendono parte al Black Friday, evento che invece è sicuramente atteso con impazienza dai publisher.

Condividi

Abbiamo parlato con alcuni dei nostri top publisher a livello internazionale, chiedendo di raccontarci strategie e aspettative per massimizzare i risultati nella Black Friday Week. Tutti sono concordi nel dire che l'evento sta diventando sempre più "sofisticato" con il passare degli anni.

Possiamo affermare che ormai il Black Friday è conosciuto in tutto il mondo. Solo qualche anno fa era un fenomeno ancora agli albori e questo anche in mercati e-commerce relativamente maturi. Secondo Jules Scomorovschi, co-fondatore e CEO del publisher francese Afiliza "il numero di merchant che partecipano all'iniziativa è aumentato del 100%".

Gli australiani, secondo il Global Senior Performance Manager di Finder, Aston Darley, stanno "iniziando ad adottare i comportamenti che vediamo essere tipici degli altri consumatori in tutto il mondo, soprattutto nei mercati più grandi". Eventi come il Black Friday contribuiscono ad aumentare la consapevolezza e la familiarità verso lo shopping online. Aiutano ad educare gli utenti sulle molteplici possibilità e vantaggi, anche economici, che ci offre l'acquistare in rete. Come dice la blogger francese Naïma Laïb, "negli ultimi due o tre anni le vendite sono esplose in Francia".

Mentre il Singles' Day continua a dominare in Cina, altri eventi locali stanno prendendo rilievo, primo tra tutti il Black Friday appunto, offrendo grandi opportunità per i brand, anche piccoli, che cercano di espandere la loro presenza nella regione orientale.

Rashik Shararar è Regional Partnership Executive di iPrice, un aggregatore di shopping con sede in Malesia. Data la presenza in tutto il sud-est asiatico, Shararar ha fatto un commento significativo: "Il Black Friday spopola soprattutto ad ovest, ma nella nostra regione eventi di questo tipo hanno più risonanza in Vietnam, rispetto ad altri paesi".

Per gli Stati Uniti, il Black Friday è un fenomeno soprattutto offline e di lunga data, che cade il giorno dopo il Ringraziamento. Awin ha notato che il Black Friday 2018, quarto venerdì del mese, per la prima volta ha superato il Cyber Monday nel numero di vendite online tracciate sul nostro network. Questo graduale passaggio nel corso del tempo ha ora offuscato la linea di demarcazione, una volta ben distinta, tra i due giorni che formano il Cyber Weekend. Una volta il Black Friday era un evento in-store e il Cyber Monday ad appannaggio esclusivo dell'e-commerce.

Camilla Pacelli è responsabile dello sviluppo partner APAC presso Skimlinks e fa notare che la maturità del mercato statunitense ha portato ad un approccio coerente. "Si tratta di un evento chiave di e-commerce cross-vertical, che inizia il giorno del Ringraziamento e dura fino al Cyber Monday, mentre in Europa invece il quadro è più frammentato".

Tuttavia, l'inizio 'ufficiale' del Black Friday è ora un punto controverso, dato che tutti i brand vogliono rubare terreno ai competitor, anticipando sempre più l'inizio delle promozioni.  Awin ha notato già nel 2018 che il 1° novembre, così come il lunedì e il martedì prima del Black Friday, hanno registrato la più elevata crescita YoY, molto più rispetto al grande giorno stesso (il venerdì). Mentre il Cyber Monday ha segnato la variazione più bassa del mese.

Amazon e molti altri rivenditori hanno iniziato a offrire sconti per tutti i 30 giorni del mese e l'associazione britannica IMRG ha coniato l' espressione "Blackvember", piuttosto calzante, per riflettere l'espansione del periodo promozionale.

Non solo retail

Oltre a prolungare il tempo durante il quale gli advertiser effettuano promozioni per il Black Friday, un altro fenomeno più recente è stato quello per il quale anche aziende al di fuori delle categorie tradizionali di retail e vendita al dettaglio, hanno iniziato a seguire il trend e a creare sconti e promo dedicate al Black Friday. Mark Pocock, Responsabile Commerciale del sito di telecomunicazioni britannico Decision Technology, ha notato che la domanda per i loro contenuti è aumentata "il buzz generato sembra estendersi ben oltre il settore del retail e si espande ogni anno in sempre più categorie verticali. Vediamo enormi picchi di traffico portati dalla crescita della domanda dei consumatori".

Plebicom è un comparatore francese di offerte in-store. Benjamin Stutz, Direttore Clienti, ha notato un netto cambiamento tra il 2017 e il 2018. Mentre due anni fa l'interesse principale proveniva dai merchant del settore tech, in Francia si è registrata una significativa espansione del numero di aziende che volevano essere coinvolte, anche se provenivano da altri settori. In particolare ritiene che il 2019 vedrà una crescita ulteriore, ma anche una maggiore attenzione lato advertiser al tipo di clienti che stanno effettivamente attirando.

L'affiliazione durante il Black Friday sta cambiando?

L'aumento delle offerte e il fenomeno di "anticipare" le promozioni, è molto evidente per i publisher britannici. Il responsabile del servizio clienti di Groupon, Greg Constable, sottolinea il desiderio di lavorare in modo più creativo con una selezione più piccola di marchi "Quest'anno abbiamo decisamente semplificato le cose. Abbiamo sondato le loro esigenze in modo che la nostra copertura sul sito e offline li aiuti a raggiungere i loro KPI".

Mel Smith, Head of Client Services di Quidco, suggerisce che alcuni brand inglesi potrebbero fare l'opposto, cercando di concentrare l'attenzione su una finestra promozionale molto più breve. "Il feedback avuto dai nostri clienti è che si concentreranno maggiormente sul fine settimana per cercare di fermare il tentativo di anticipare gli acquisti degli utenti".

C'è stato un cambio nella classifica del mese più importante per gli acquisti online: dicembre negli ultimi due anni ha perso il primato, conquistato invece da novembre. Questo potrebbe segnalare un tentativo di raddrizzare il tiro, anche alla luce di importanti problemi logistici che si stanno verificando. Tuttavia, come stiamo evidenziando, sono tanti i brand pure molto famosi che non vedono l'ora di iniziare le promozioni appena inizia il mese di novembre, con il risultato che l'operazione potrebbe essere il più difficile del previsto.

I brand devono essere più strategici nella messa a punto del loro approccio alla scontistica che deve essere semplice e uniforme. Una maggiore attenzione al target specifico che si intende raggiungere, nel senso dei consumatori specifici, è il consiglio che si sente di dare Skimlinks. Bisogna puntare ai consumatori ritenuti più importanti e vedere come reagiscono alle diverse tempistiche delle promozioni del Black Friday. Ad esempio abbiamo visto che  molte persone sfruttano il Black Friday per farsi degli auto-regali per migliorare la propria casa: le commissioni sui mobili sono aumentate del 50% durante il Black Friday 2018 . Skimlinks usa questi insights per pianificare le campagne con publisher e brand.

Le partnership che utilizzano l'affiliate marketing sono diventate sempre più sofisticate nel corso degli ultimi anni. Lucas Gernier, Direttore New Business presso il media francese Groupe Cerise, ha parlato del loro approccio: "Abbiamo lavorato per diversi mesi per diversificare il nostro pubblico, le nostre fonti di reddito e, soprattutto, per capire come fornire sempre ulteriori servizi ai nostri utenti. Il Content-to-Commerce è una nuova tendenza editoriale e il nostro staff testa i prodotti e offre le proprie opinioni, di cui il pubblico si fida, per assumere il ruolo di influencer".

La crescente importanza del mobile

Anche il mobile è un'area che Skimlinks identifica come centrale per i brand, che dovrebbero sfruttarla per attingere ai consumatori in movimento. "La differenza di conversione tra mobile e desktop si ridurrà ulteriormente quest'anno poichè sempre più persone sono in grado di acquistare attraverso il telefono".

Dealmoon, il più grande sito cinese per lo shopping e il lifestyle negli Stati Uniti, gli utenti trascorrono in media 700 minuti al mese sull'app del del portale, leggendo via smartphone i contenuti creati dalla redazione interna. Secondo Frederique Bouchard, Affiliate Partnerships Manager, il team svolge "un'approfondita ricerca per essere sempre aggiornati sulle ultime tendenze della moda e della bellezza, sulle capsule collection di designer selezionati, sui prodotti e le offerte più recenti. I clienti hanno una lista dei prodotti che vogliono acquistare, e aspettano di vedere quali offerte hanno i marchi".

Solitamente per un brand i codici sconto e i coupon sono le prime leve a cui i brand pensano quando si parla di affiliazione e di lavorare con i publisher. Il Sales Director di Kelkoo, Cynthia Heywood-Beldon sottolinea l'importanza di ottimizzare i feed prodotti per usufruire dei servizi Google Shopping (CSS), una fonte di revenue cresciuta in maniere esponenziale all'interno dell'affiliazione. "Assicuratevi che i feed e gli account siano ottimizzati al meglio", avverte, "sia Google Shopping che le richieste del mercato cambiano continuamente. Se siete fermi, siete già in ritardo".

Per concludere, nonostante le incertezze e i cambiamenti, rimane un clima di inguaribile ottimismo tra publisher di vario tipo, gruppi editoriali e partner tecnologici. Alcuni hanno iniziato a preparare i piani per il Black Friday prima dell'estate e non vedono l'ora di partire. Victoria Raby, Direttore Commerciale di Global Savings Group, stima che durante il grande giorno nel Regno Unito saranno spese 1,8 milioni di sterline al minuto. "Non dimentichiamoci che quest'anno il Black Friday cade nel giorno di paga quindi prevediamo una performance ancora maggiore. Le persone sono molto più inclini a spendere quando hanno un conto corrente in positivo, noi siamo pronti!"

Come sempre Awin darà ampio spazio al Black Friday e al Cyber, quindi assicuratevi di seguire i nostri aggiornamenti. Il nostro sito ospita un intero hub dedicato al Black Friday, si inizierà in Australia il giovedì con Commission Factory, seguito dalla nostra copertura europea nella giornata di venerdì, per poi lasciare il comando al team Awin USA.

Se volete partecipare e darci il vostro contributo ed essere così ripresi, assicuratevi di postare con l'hashtag #AwinBlackFriday.